#allamiacittànonrinuncio – Quale sviluppo per quale lavoro?

Coordinatori del tavolo: 

  • Marco Gatti
  • Livio Grillo

Partecipano: 

  • Cristina Tajani
  • Franco D’Alfonso

Il lavoro della giunta Pisapia ha dimostrato nei fatti che se c’è volontà politica l’amministrazione comunale può fare molto per il lavoro, nonostante nel merito abbia poche o nulle deleghe dirette: con i pochi possibili interventi diretti ma, soprattutto, con un’accorta regia nei rapporti pubblico-privato, è possibile contribuire a uno sviluppo economico sostenibile e a una politica per l’occupazione, agendo nel contempo sulla diffusione dei diritti, sulla sicurezza sul lavoro e sulla legalità.

Dopo una prima fase di analisi generale, proponiamo due momenti di approfondimento del tema generale relativi a due piani distinti anche se interconnessi:

“Milano capitale europea e motore dell’Italia”
La sfida è l’economia della conoscenza e quindi di individuare interventi orientati a sviluppare e portare a sistema le infrastrutture materiali e immateriali per l’innovazione, la cultura e la ricerca.

Sostenere il lavoro a Milano. Dialogo fra generazioni e modelli innovativi
Come sviluppare interventi orientati alla stabilizzazione dei lavoratori precari o a nuove assunzioni, ad aiutare le persone nella ricerca di occupazione o di ricollocazione professionale, ad agevolare l’accesso al credito, a promuovere nuove forme di lavoro come il coworking, a favorire il dialogo tra le parti nelle numerose crisi aziendali e tra associazioni di categoria, lavoratori dipendenti e liberi professionisti.

Schema attività
Mattina: introduzione, interventi degli esperti, discussione generale
Pomeriggio: discussione in parallelo sui temi di approfondimento
A seguire: sintesi, confronto su priorità e proposte per la nuova amministrazione

Ne parleremo con: Alessandro Capelli, Alessandro Rosina, Giulio Trevisani

Guarda il report del tavolo Lavoro del 9 Maggio

 

 

Torna #allamiacittànonrinuncio 28-29 Novembre

Back to top