I FRUTTI DEL CARCERE

I FRUTTI DEL CARCERE
Mercato delle produzioni carcerarie: cibo, artigianato e servizi per la città

Il Comitato Cittadini Solari X Milano e il Comitato X Milano Zona 1 sono presenti dal 2011 sul territorio cittadino con l’obiettivo di attivare percorsi di democrazia partecipativa, cogliendo le esigenze e valorizzando le risorse espresse dai loro ambiti territoriali.
Assieme a La Cordata – impresa sociale, educativa e di comunità che da oltre vent’anni opera sul territorio metropolitano e si occupa di accoglienza e integrazione – hanno intrapreso un’attività di impegno nei confronti delle carceri e delle persone detenute.
Nel settembre 2013 hanno dato vita a “I FRUTTI DEL CARCERE”, il primo evento cittadino per conoscere il mondo del lavoro dei detenuti, per scoprire dove, come e perché acquistare prodotti e servizi provenienti dal mondo carcerario. Perché il lavoro è lo strumento più efficace di reinserimento nella società, per la formazione e per la professionalizzazione che offre, e anche una grande opportunità di scambio con la città e le persone.
Sulla base della grande partecipazione e dei riscontri positivi raccolti lo scorso anno, i promotori si accingono ora a organizzare la seconda edizione che si terrà il 24 maggio prossimo. Anche questa edizione sarà ospitata nei giardini de La Cordata, a Milano in via San Vittore 49.
Come nell’edizione precedente si affiancheranno all’esposizione dei prodotti dell’economia carceraria due sessioni di incontri e di dibattito sul tema del lavoro delle persone ristrette.
Si affronterà il tema dalla parte di chi il lavoro lo offre o potrebbe farlo, mettendo in luce le opportunità e i vantaggi per i datori di lavoro, ma anche gli ostacoli, reali e psicologici, che li frenano. Insieme ad alcuni esperti si cercherà di trovare risposte vere e attuali a alcune domande: “A cosa serve il lavoro penitenziario? Perché produrre beni e servizi in carcere? Come offrirli al mercato “libero”?
Per sviluppare al meglio questi temi, dalla edizione di quest’anno parteciperà all’organizzazione dell’evento anche A&I scs ONLUS, cooperativa sociale che da oltre 20 anni si occupa di lavoro per soggetti svantaggiati e detenuti, con un’attenzione particolare ai rapporti con le imprese che troverà realizzazione in un apposito “infopoint” per le aziende che intendono offrire opportunità formative e di lavoro a persone che provengono da esperienze di detenzione.

Back to top